Previsioni Euro Dollaro – Analisi tecnica EUR USD 15-19 Gennaio 2018

 

Su Internet e sui giornali compare spesso la pubblicità di Conto Progetto, un nuovo conto deposito della Banca Lecchese, con ben in evidenza il tasso di interesse del 2,5% lordo.

Dei numeri del Nadef manca ancora quello del deficit strutturale, che Tria si era in precedenza impegnato con Bruxelles a ridurre. Buona la domanda, pari a 1,65 volte l'offerta, in crescita rispetto al rapporto di copertura dell'analoga e precedente emissione 1, USA Consumi reali personali agosto 14, Contestualmente al collocamento vengono a scadenza 6,6 miliardi di BOT, tutti relativi al titolo a sei mesi.

54 Comments

Search the world's most comprehensive index of full-text books. My library.

Alla data del 14 novembre la circolazione dei BOT era pari a Comunque alta la domanda, pari a 9,63 miliardi di euro, per un rapporto di copertura in flessione a 1,60 da 1,73 precedente.

Il titolo di Stato sulla scadenza brevissima da tempo ormai non si fanno più aste di Bot trimestrali scade il 28 aprile prossimo ed è sottoscrivibile per un taglio minimo di euro. Contestualmente al collocamento vengono a scadenza 6,6 miliardi di BOT, tutti relativi al titolo a sei mesi. Buona la domanda che ha superato i 10,3 miliardi di euro. La data di regolamento cade il 31 agosto.

Il codice Isin dell'asta è IT, la scadenza del titolo il 28 febbraio I BOT possono essere sottoscritti per un taglio minimo di 1. Alla data del 12 agosto la circolazione dei BOT era di L'ammontare massimo previsto all'offerta per il BOT in scadenza il 31 gennaio è pari a 6,25 miliardi di euro, di poco inferiore ai 6,5 miliardi in scadenza. I BOT sono sootoscrivibili per un taglio minimo di 1. Il 29 luglio scadranno BOT per 6,5 miliardi di euro relativi al titolo semestrale. A metà luglio la circolazione dei BOT era pari a Nell' asta Bot a sei mesi di oggi 28 giugno il Tesoro ha collocato tutta l'ammontare previsto dall'offerta che era di 6 miliardi di euro.

Buona la domanda, grazie alle richieste degli istituzionali, pari a 9, miliardi di euro. I titoli possono essere sottoscritti per un taglio minimo pari a 1. Nell' asta BOT a 6 mesi di oggi 27 maggio il Tesoro ha collocato tutto l'ammontare previsto dall'offerta pari a 6 miliardi di euro a un tasso d'interesse sempre negativo e che è sceso al nuovo minimo storico del -0,, dal -0, dell'asta sul titolo semestrale di aprile.

La domanda è stata buona, grazie agli istituzionali, i BOT sono stati infatti richiesti per circa 9,76 miliardi di euro, per un rapporto di copertura di 1,63, in calo dall'1,75 dell'analoga asta di fine aprile. I BOT sono piazzati con il sistema di collocamento dell'asta competitiva, con le offerte degli operatori espresse in termini di rendimento. Il minimo taglio di Bot acquistabile è di 1. A fine di maggio il Tesoro comunica che scadranno BOT semestrali per 5,5 miliardi di euro.

Al 13 maggio i BOT in circolazione erano pari a Tiene bene la domanda, pari a 10,48 miliardi di euro. Nell' asta BOT a 6 mesi del 27 aprile il Tesoro offrirà 6 miliardi di euro di titoli di Stato sulla scadenza brevissima con un regolamento che cade due giorni dopo. Alla data del 14 aprile erano in circolazione , miliardi di BOt, di cui 30, miliardi semestrali mesi e 80, miliardi a un anno.

Tiene comunque la domanda che ha toccato 9,7 miliardi di euro. Il Tesoro ha comunicato che offrirà 6 miliardi di euro in titoli di Stato sulla scadenza breve codice Isin: IT , con data di regolamento fissata al 31 marzo.

Parallelamente giungeranno a scadenza Buoni semestrali sel Tesoro per 6,5 miliardi. Al metà marzo erano in circolazione ,63 miliardi di BOT, di cui 37,98 miliardi relativi al titolo a 6 mesi e 80,66 miliardi del titolo a un anno.

Ricordiamo che i BOT possono essere sottoscritti pe run taglio minimo di mille euro e sono venduti con il sistema di collocamento dell'asta competitiva, le offerte degli operatori sono espresse in termini di rendimento.

Buona la domanda, pari a oltre 10,8 miliardi per un rapporto di copertura in rialzo a 1, Il tasso in miglioramento "più che altro, fa comodo alle banche e alle istituzioni finanziarie che, molto probabilmente, si troveranno presto di fronte ad uno scenario di tassi più bassi, soprattutto in vista di un ulteriore intervento della Bce".

Il Tesoro offrirà 6,25 miliardi di euro del titolo di Stato sulla scadenza breve, in prima tranche, con scadenza , la data di regolamento è prevista quattro giorni dopo, quando giungeranno a scadenza Buoni semestrali per 6,75 miliardi. Al 12 febbraio scorso erano in circolazione ,41 miliardi in BOT, 37,85 miliardi a 6 mesi e 80,56 miliardi a 12 mesi. Buona comunque la domanda, pari a 10, miliardi euro rapporto di copertura a 1, IT con data di regolamento fissata due giorni dopo l'emissione dei titoli di Stato sulla scadenza breve.

Lo ha comunicato ieri a mercati chiusi il ministero dell'economia e delle finanze precisando che contestualmente all'asta giungono a scadenza BOT emestrali per 7,15 miliardi. I BOT sono emessi tramite il sistema di collocamento dell'asta competitiva, con le offerte degli operatori espresse in termini di rendimento.

L'importo minimo sottoscrivibile è di 1. Al 14 gennaio scorso erano in circolazione ,26 miliardi di euro di BOT, di cui 38,50 miliardi a 6 mesi e 81,76 miliardi a un anno. Buona comunque la domanda degli investitori pari a 7,8 miliardi di euro. Il Tesoro ha comunicato ieri a mercati chiusi che il 29 dicembre si terrà un'asta di BOT a 6 mesi , con regolamento al 4 gennaio , per un'offerta complessiva di 6 miliardi di euro.

Contestualmente all'emissione di fine dicembre del titolo di Stato sulla curva breve giungeranno a scadenza Buoni a 6 mesi per 6,75 miliardi. A metà dicembre scorso erano in circolazione , miliardi di euro in BOt, di cui 38,65 miliardi a 6 mesi e 83, miliardi a 12 mesi. I Bot sono collocati con il sistema dell'asta competitiva con le offerte degli operatori espresse in termini di rendimento, il taglio minimo di sottoscrizione dei titoli è di 1.

Resta comunque buona la domanda pari a 10 miliardi di euro, quasi il doppio dell'offerta per un rapporto di copertura di 1,79 da 2,02 della precedente emissione del titolo a 6 mesi. Ricordiamo che nell'analoga asta del titolo di stato semestrale del mese scorso il tasso d'interesse era sceso per la prima volta in territorio negativo. Il Codice Isin della nuova emissione è IT Il taglio minimo acquistabile è pari a mille euro.

Alla data del novembre la circolazione dei BOT era pari a , miliardi di euro di cui Come per l'asta CTZ di ieri anche per l' asta BOT a 6 mesi di oggi 29 ottobre il tasso scende sotto lo zero , negativo per la prima volta. Buona comunque la domanda, pari a 12,7 miliardi di euro. Il 29 ottobre il Tesoro mette in asta BOT a 6 mesi con scadenza 29 aprile per un importo di 6 miliardi di euro.

I BOT sono sottoscrivibili per un taglio minimo di 1. Il giorno dopo l'asta, scadranno BOT semestrali per 6,5 miliardi di euro. A meta ottobre la circolazione dei BOT era pari a Buona la domanda, pari a 1,65 volte l'offerta, in crescita rispetto al rapporto di copertura dell'analoga e precedente emissione 1, Il 28 settembre prossimo il ministero dell'economia e delle finanze mette in asta titoli di Stato sulla breve scadenza per un massimo di 6,5 miliardi di euro.

Saranno collocati BOT a 6 mesi con scadenza al 31 marzo giorni. I BOT sono sottoscrivibili per un taglio minimo di euro. I titoli semestrali saranno emessi con il sistema dell'asta competitiva cioè a dire che le offerte degli operatori vengono espresse in termini di rendimento.

A meta settembre la circolazione dei BOT si attestava a Il Tesoro ricorda che il 30 settembre scadranno BOT a sei mesi per 7,06 miliardi di euro. Buona la domanda anche se è risultata in calo, per un rapporto di copertura pari 1,54 volte l'importo offerto la domanda ha superato di 1,54 volte l'offerta da 1,79 precedente. Le richieste di BOT semestrali erano state pari a 10,4 miliardi di euro.

Lo ha comunicato ieri a mercati chiusi il dipartimento del Tesoro del Ministero dell'economia e delle finanze. Ricordiamo che i BOT a 6 mesi sono venduti con il sistema di collocamento dell'asta competitiva, con le offerte degli operatori espresse in termini di rendimento. I titoli possono essere sottoscritti per un minimo di 1. Contestualmente sono in scadenza BOT per 7, miliardi. Al metà agosto scorso erano in circolazione , miliardi di Buoni ordinari del Tesoro, di cui 40, miliardi a 6 mesi e 86, miliardi a un anno.

Il prezzo di aggiudicazione è stato stabilito a 99, I titoli di Stato sulla scadenza breve possono essere sottoscritti per un importo minimo di 1. Alla fine di luglio scadranno BOT semestrali per 7,7 miliardi di euro. Il Mef informa che alla data del 14 luglio la circolazione di BOT era pari a Buona la domanda, pari a 1,58 offerta. La vicenda greca sta generando al momento tensioni contenute sui titoli di Stato italiani. Il rendimento è in linea con il tasso con cui scambiava sul mercato secondario, sui massimi dall'asta di febbraio scorso.

Il 26 giugno il Tesoro metterà in asta BOT a 6 mesi giorni , in scadenza il 31 dicembre , per 6,75 miliardi di euro di titoli, 4 giorni dopo, spiega il ministero dell'economia in un comunicato, verranno a scadenza BOT semestrali per 7,7 miliardi di euro.

Alla data del 12 giugno c'erano in circolazione , miliardi di Buoni Ordinari del Tesoro, di cui 42, miliardi a sei mesi e 87, miliardi a 12 mesi. Il codice ISIN è IT, le domande di prenotazione in asta dei titoli di stato sulla scadenza breve vanno presentate entro domani. Buona per la domanda che ha raggiunto gli 11, miliardi di euro per un rapporto di copertura aumentato a 1,94 da 1,80 dell'asta BOT semestrali del mese scorso.

Ricordiamo che il taglio minimo sottoscrivibile è pari a 1. Il 29 maggio scadranno BOT semestrali per 6,1 miliardi di euro. A metà maggio la circolazione dei BOT risulta essere pari a Il Tesoro ha venuto oggi 28 aprile BOT Buoni Ordinari del Tesoro a 6 mesi per 6,5 miliardi di euro il massimo dell'offerta prevista per questa asta di titoli di Stato sulla scadenza breve. La domanda rimane comunque su livelli discreti pari a 11,7 miliardi per un rapporto di copertura di 1,8 la richiesta supera di 1,8 volte l'offerta contro 1,71 del mese scorso.

Il rendimento minimo accettato del BOT semestrale per la prima volta è quindi negativo. Il 19 gennaio scorso il ministero il Tesoro, prospetticamente, aveva ridotto le commissioni massime proprio sui BOT, annullandole in caso di tasso pari a zero o negativo.

Il Tesoro mette in asta il 28 aprile titoli di Stato sulla scadenza breve, BOT a 6 mesi , con scadenza il 30 ottobre per un ammontare massimo dell'emissione stabilito in 6,5 miliardi di euro. I BOT semestrali sono collocati con il sistema dell'asta competitiva, le offerte degli operatori sono espresse in termini di rendimento.

La sottoscrizione minima per i BOT a sei mesi è di 1. I BOT possono essere sottoscritti per un importo minimo di 1. Cinque giorni dopo l'asta di fine marzo del titolo di Stato sulla scadenza breve andranno in scadenza Bot semestrali per 7,7 miliardi di euro. A metà marzo i BOT in circolazione risultano pari a I BOT a 6 mesi fanno segnare un tasso al minimo storico nell' asta di oggi , 25 febbraio, di titoli di Stato sulla scadenza breve.

Buona la domanda che ha toccato i 12, miliardi, per un rapporto di copertura pari a 1,81 la richiesta ha superato di 1,81 volte l'offerta in salita da 1,74 precedente. Il 25 febbraio si tiene la seconda asta di titoli di Stato di fine mese con il Tesoro che proverà a collocare BOT a 6 mesi per un massimo di 7 miliardi di euro. I Bot semestrali giorni in offerta hanno codice Isin IT e scadono il 31 agosto del Il regolamento dei titoli a brevissimo termine è fissato due giorni dppo l'emissione quando, ricorsa il Ministero dell'economia e delle finanze, vengono a scadenza BOT a sei mesi per 7,5 miliardi.

Alla data del 13 febbraio erano in circolazione , I BOT sono venduti con il sistema di collocamento dell'asta competitiva, le offerte degli operatori sono espresse in termini di rendimento. L'importo minimo di sottoscrizione dei titoli è pari a mille euro. Ottimo il rapporto di copertura, per una domanda in crescita che supera di 1,74 volte l'offerta da 1,39 precedente. Dopo il buon esito delle aste di oggi , il Tesoro mette in asta domani 28 gennaio BOT a 6 mesi per un'offerta complessiva pari a 7 miliardi di euro.

I titoli di Stato hanno scadenza 31 luglio , giorni. A fine mese scadono BOT semestrali per 7, miliardi di euro. Alla data del 14 gennaio erano in circolazione ,3 miliardi di Buoni ordinari del Tesoro, qui 89,6 annuali dei quali annuali e 42,72 miliardi a 6 mesi. Il regolamento per i titoli in asta domani è stabilito due giorni dopo l'emissione.

I Bot sono collocati con il sistema di collocamento dell'asta competitiva, le offerte degli operatori espresse in termini di rendimento.

La domanda ha superato di 1,39 volte l'offerta ma il rapporto di copertura è in calo da 1,72 precedente. Secondo quanto scrive stamane Repubblica, tra i ministri della zona euro non manca irritazione per i numeri italiani e Tria subirà forti pressioni per una modifica dei numeri del deficit da qui al 15 ottobre, quando la manovra vera a e propria dovrà essere notificata alla Commissione.

Tuttavia nel fine settimana un invito alla cautela è giunto dal sottosegretario alla presidenza del Consiglio Giorgetti. E i mercati guardano ora ai pronunciamenti delle agenzie sul rating sovrano italiano: Oltre al dato italiano sono in arrivo anche le letture finali degli analoghi Pmi di Germania e Francia e zona euro. Il rapporto Tankan della Banca del Giappone risulta in peggioramento per il terzo trimestre consecutivo: Sempre dal Giappone, la lettura finale del Pmi manifatturiero di settembre indica una crescita stabile per il settore, con una lettura a 52,5, invariata rispetto al mese precedente ma rivista al ribasso rispetto alla stima flash di 52,9.

La chiusura della piazza cinese per festività limita comunque i volumi in questa primissima parte della seduta. Riteniamo infatti che segnali di avversione concreti maturino soltanto a seguito di uno sforamento dello spread oltre la soglia dei punti base. La reazione odierna apertura a bp su una decisione di tenore contrario a quanto chiesto dalla Commissione europea, è quasi dovuta. La vera partita la giocheremo nei prossimi giorni.

Si tratta di capire invece se tale livello dello spread possa rappresentare in chiave contrarian una opportunità di acquisto tattico di BTP. La soglia allinea i precedenti massimi fissati a partire dal mese di maggio. Accanto allo spread ed alle reazioni alla manovra merita attenzione il comportamento del cambio eur usd. I valori sono scesi, dopo lo scontatissimo rialzo dei tassi, sotto il primo livello di sostegno tecnico 1.

Benchè la nostra visione rimanga riflessiva, le contrattazioni rimangono ancora invischiate in un range in cui cambiamenti di fronte possono sempre verificarsi. Sottolineiamo ancora una volta che su questa finestra tendono a prevalere operazioni di trading tattico promosse per lo più da mani con interessi di breve periodo. Le mani più forti rimangono concentrate sui valori estremi della banda segnalata.

I contenuti della legge di Bilancio sono attesi a Bruxelles il 15 ottobre. Se le cifre saranno davvero quelle uscite dal vertice di ieri, è inevitabile che la commissione rispedisca subito al mittente la bozza di bilancio chiedendo di riscriverla, cosa finora mai successa, scrive il quotidiano.

E in effetti la presidenza del consiglio non ha diffuso il quadro programmatico di finanza pubblica, contenuto nella NaDef. I target di deficit, riferiti da tre fonti governative, sono stati ufficializzati da Bonafede. Le tensioni sui conti in mattinata avevano portato lo spread a toccare i punti base, ben 21 punti base al di sopra dei livelli di chiusura di ieri e ai massimi dallo scorso 14 settembre.

Nel pomeriggio il differenziale si è spinto invece al ribasso fino a un minimo di punti base. La stima flash dei prezzi al consumo in settembre arriva anche da Francia, Spagna, Portogallo e zona euro. Si tratta del ritmo di crescita più basso da quattro anni. Attorno alle 8, il contratto sul Brent scambia in rialzo di 9 centesimi a 81,81 dollari al barile, quelli sul greggio Usa guadagnano invece 20 centesimi a 70,32 dollari al barile. Giappone, Banca Giappone pubblica resoconti riunione politica monetaria del 18 e 19 settembre 1, Washington, Trump riceve Presidente cileno Pinera.

Nelle sue dichiarazioni leggiamo la conferma di quanto già detto in conferenza stampa ed in altre recenti occasioni. Il mercato tuttavia tende a sovrastimare le dichiarazioni del presidente con acquisti di euro sul dollaro.

Da qui sono ritornate le vendite sino quasi a sgonfiare quelli acquisti -emotivi-. Questa mattina parleranno altri tre importanti esponenti del board della BCE. I valori tecnici rimangono gli stessi di ieri con il sostegno a quota 1.

In tale ipotesi difficilmente le negoziazioni scenderanno sotto area 1. Il differenziale risulta ampio e strutturalmente oneroso per quanti si coprono sulla debolezza del dollaro, soprattutto quando si allungano le scadenze. Più che il mercato a noi sembra che in questo momento sia la Fed a governare le dinamiche del cambio cercando di contenere la forza del dollaro -obbedendo- in tal modo alle richieste esplicitate da D Trump.

Nel frattempo il mercato sconta un altro aumento dei Fed Funds di 25 bp da aggiungersi alla lunga teoria di rialzi su cui la Riserva Federale risulta impegnata per riequilibrare la linea monetaria.

GREGGIO — Si mantengono in prossimità del massimo degli ultimi quattro anni i derivati sul greggio, in vista delle nuove sanzioni Usa che colpiranno le esportazioni iraniane a partire da novembre. Ma gli investitori restano alla finestra anche per il meeting della Fed che si concluderà domani, con le attese che convergono su un nuovo aumento dei tassi, il terzo da inizio anno. Per completare il quadro, dai verbali della riunione di politica monetaria di fine luglio di Banca del Giappone emerge come alcuni consiglieri abbiano chiesto maggiore attenzione sui rischi di un periodo troppo prolungato di politica extra-espansiva.

Questo equivalerrebbe a 5 miliardi in più per le politiche del governo. Sulla scia delle dichiarazioni di Draghi il tasso del Bund di riferimento è balzato al massimo da metà giugno mentre si sono irrobustite le aspettative del mercato monetario per un secondo rialzo dei tassi entro la fine del Giappone, banca centrale pubblica verbali riunione politica monetaria 30 e 31 luglio 1,50 ; intervento governatore Kuroda a Osaka 7, Diversamente il quadro rischia di mettere in evidenza un ennesimo rimescolamento delle carte.

Il pivot point settimanale si colloca in tal senso a quota 1. Sotto tale soglia il mercato trader di breve termine ritorna nuovamente venditore di euro riallineandosi alla tendenza di fondo che per noi rimane ancora di segno riflessivo. Si attende in settimana il varo della Legge di Bilancio. Finalmente si conosceranno i numeri relativi al deficit programmato.

Lo spread nel frattempo si presenta sul nostro livello target Oggi è prevista una riunione del Cdm, dedicata ufficialmente al decreto su sicurezza e immigrazione. Nel fine settimana il sottosegretario leghista ha sottolineato la necessità di adottare politiche serie e credibili per la crescita, pur in un contesto di responsabilità, e che il problema non è un decimale in più o in meno.

Lo ha detto il governatore di Bankitalia Visco, intervenendo nel fine settimana a un convegno. BTP — In attesa dei primi numeri concreti sulle grandezze di finanza pubblica del , sul mercato ha resistito la settimana scorsa un certo appetito per la carta italiana, che offre rendimenti interessanti rispetto a quella core ma anche rispetto agli altri periferici della zona euro.

DAZI — Usa e Cina hanno fatto scattare stamane nuove tariffe reciproche sulle importazioni, in un nuovo round della guerra commerciale ormai aperta tra i due paesi.

Alcuni analisti, come quelli di JP Morgan, avvertono del rischio di picchi oltre i 90 dollari nei prossimi mesi. Attorno alle 7,55 i derivati sul Brent scambiano in rialzo di 30 centesimi a 79,70 dollari al barile, quelli sul greggio Usa guadagnano invece 51 cent a 71,63 dollari al barile. Per far questo il Commissario Ue indica la via del taglio alle spese inutili, dando invece priorità a investimenti e spese infrastrutturali per stimolare crescita e produttività.

MANOVRA — Fonti governative e parlamentari sentite ieri da Reuters raccontano di un tentativo di equilibrare le richieste delle forze al governo, che altrimenti porterebbero le misure allo studio molto sopra i 30 miliardi. BTP — A creare qualche tribolazione nei mercati nella seduta di ieri le parole di Di Maio, secondo cui non si possono aspettare anni per mantenere le promesse fatte agli elettori.. Sul primario si attivano invece Spagna e Francia: Norvegia, banca centrale annuncia tassi e decisione di politica monetaria; segue conferenza stampa 10, Attorno alle 7,50 i derivati sul Brent scambiano in rialzo di 6 cent a 79,09 dollari il barile, e quelli sul greggio Usa di 15 cent a 70 dollaro il barile.

Tradotto in termini di visione prospettica, il set up prelude ad un potenziale cambiamento di bias potenzialmente strategico. In questa circostanza sarà importante verificare se il mercato ha la forza e soprattutto la convinzione per violare tale frontiera confermando quindi la prospettiva positiva di cui sopra o, se invece a seguito di ripensamenti fallisca il break up atteso, dando vita ad una nuova fase di rallentamento della crescita economica.

Ne parliamo nel prossimo report mensile WB Perspectives del mese di ottobre. BTP — La carta italiana non sembra aver risentito delle tensioni emerse dal vertice sulla manovra con lo spread su Bund fermatosi a punti base, in calo rispetto ai della precedente chiusura, dopo un tuffo a punti, minimo dal 12 settembre. A detta degli operatori, il mercato — euforico e volatile — è convinto che le trattative sulla legge di Bilancio vedranno un esito favorevole alle aspettative dei mercati, allontanando lo spettro di una rottura con Bruxelles.

A giugno il dato ha mostrato vendite nette da parte degli investitori esteri in titoli di Stato per 32,9 miliardi di euro dopo vendite per 24,8 miliardi a maggio. Anche il Portogallo metterà a disposizione degli investitori tra 1,5 e 1,75 miliardi in titoli Stato a 6 e 12 mesi. Al termine del meeting di fine luglio, la Banca centrale nipponica ha assicurato che manterrà il massiccio programma di stimolo pur apportando alcune modifiche per ridurre gli effetti collaterali della sua politica sui mercati e sulle banche.

La bilancia commerciale ha registrato un deficit di ,6 miliardi di yen, non molto lontano dalle attese per un disavanzo di ,7 miliardi di yen dopo quello per ,2 miliardi visto a luglio.

Istat, produzione costruzioni giugno e luglio 10, Partite correnti luglio 10, Produzione nelle costruzioni luglio 10, Partite correnti trim2 14,30 — attesa ,5 miliardi. Licenze edilizie agosto 14,30 — attesa 1, milioni. Apertura nuovi cantieri agosto 14,30 — attesa 1, milioni. Scorte settimanali prodotti petroliferi Eia 16, Svezia, Tesoro offre titoli Stato a medio lungo termine. Gran Bretagna, intervento capo economista banca centrale Haldane a conferenza per esimo anniversario banca centrale estone a Tallin 10, Zona euro, intervento presidente Bce Draghi a Berlino 15, Roma, riunione Esecutivo Abi con Ignazio Visco 10, Bruxelles, Acea pubblica registrazioni auto Europa luglio e agosto.

Vienna, continua conferenza generale Iaea; termina il 21 settembre. I nuovi dazi si aggiungono a quelli introdotti su 50 miliardi di dollari di merci cinesi, cui Pechino ha risposto con misure ritorsive.

Ma anche dal Carroccio le pressioni non mancano. BCE — È atteso in giornata un intervento del presidente Bce Draghi, che torna a parlare dopo la riunione di politica monetaria della settimana scorsa.

Ieri Coeuré ha affermato che Francoforte dovrebbe chiarire meglio i contorni del futuro percorso di rialzo dei tassi quando si avvicinerà il momento in cui sarà necessario un ulteriore restringimento delle condizioni monetarie. Oggi sono in agenda anche aste spagnole a breve, tra 1,5 e 2,5 miliardi di titoli a 3 e 9 mesi.

Alle 7,30 italiane il future Brent scambia a 77,60 dollari il barile in calo di 45 centesimi , il Nymex a 68,58 dollari in calo di 33 centesimi. FOREX — Dollaro poco variato nei confronti delle principali controparti valutarie, in attesa della risposta di Pechino ai nuovi dazi imposti dagli Usa.

Zona euro, interventi banchiere centrale francese Villeroy de Galhau 9,00 , presidente Bce Draghi 9,15 e Nouy 9,30 a evento organizzato da Autorité de Contrôle Prudentiel et de Résolution Acpr a Parigi. Berlino, Innotrans , partecipa ministro Infrastrutture e Trasporti Toninelli; partecipa anche a conferenza stampa di presentazione dei nuovi treni regionali Pop e Rock 13, La settimana si preannuncia concentrata su alcune rilevazione dei prezzi al consumo in Eurozona ed in Inghilterra, mentre annunciano la loro decisione di politica monetaria la BoJ e la SNB.

Il mercato è certo di una chiamata al rialzo il prossimo 26 settembre, pressoché certo che vi sia un ulteriore rialzo a dicembre, mentre stima altri tre rialzi nel in modo da completare il ciclo di normalizzazione in vista di una sempre più probabile recessione.

Il dollaro come abbiamo scritto scritto recentemente non ha beneficiato in modo esaustivo di questo ciclo. Si è rafforzato rispetto ai valori di inizio anno, tuttavia appare spero incerto nel confermare i segnali di apprezzamento.

Di certo il range di oscillazione si è abbassato, passando da 1. In buona sostanza si sta giocando sugli attuali livelli una partita dai risvolti tecnici significativi. Si tratta di un braccio di forza tra rialzisti e ribassisti di eur usd. I primi guardano alla parte superiore del range per giocare un segnale di reversal, almeno sul breve medio periodo. I secondi difendono le loro tattiche regressive guardando in questa fase al sostegno intermedio al range che transita in area 1.

Morale il mercato appare in mano alle mani dei giocatori di breve brevissimo con la supervisione di quelle istituzionali sui lati estremi del tavolo. Il trend dominante appare ancora a favore della moneta statunitense, tuttavia necessita di nuove conferme.

Sotto tale soglia si ritorna a vendere eur nel breve per 1. Diversamente, qualora dal braccio di forza dovessero prevalere gli interessi dei compratori la tenuta della prima soglia riporterà il cambio nuovamente in direzione dei recenti massimi 1.

La violazione obbligherebbe i ribassisti di breve a ricoprirsi spingendo nuovamente il cambio verso i valori abbandonati tra fine aprile e maggio. Stando alle fonti, una manciata di consiglieri avrebbe insistito affinché venissero sottolineati i rischi al ribasso sullo scenario economico, alla luce della volatilità sui titoli di Stato, mentre nel suo intervento Draghi in conferenza stampa ha parlato di rischi bilanciati.

Intorno alle 7,30 i future sul Brent arretrano di 14 centesimi a 77,95 dollari il barile; i derivati del Nymex arretrano di 12 centesimi a 68,87 dollari il barile. FOREX — Il dollaro si mantiene oltre il recente minimo da un mese e mezzo sulle principali controparti valutarie, in attesa di sviluppi sul fronte della disputa commerciale tra Usa e Cina. Poco variati i principali rapporti di cambio: